Blog

Mostra contenuto corrente come feed RSS

Blog


Pubblicato il da

SUGGERIMENTI PER LA CONFIGURAZIONE DI UN IMPIANTO AD ISOLA

Leggi tutto il messaggio: SUGGERIMENTI PER LA CONFIGURAZIONE DI UN IMPIANTO AD ISOLA

Suggerimenti di configurazione degli impianti che utilizzano gli inverter ad isola

 

Si prendono in considerazione 3 serie di inverter:

1- serie KS 1000 / 5000 senza trasformatore    da 1000 a 5000 VA

2 -serie PSW7   con trasformatore   da 1KW a  6 KW

3 -serie SDP  Heavy Duty a trasformatore  da 5 KW a 250 KW

 

Serie KS

Questa serie è particolarmente indicata per applicazioni domestiche e casa isolata tipo baita.

Molto adattabili, con software   molto versatile. Di facile montaggio e completi di caricatore da solare con ottime caratteristiche.

 Il modello KS3000 è adatto  per piccole utenze , con consumi di 4/5 Kw giornalieri e una potenza alla presa, con 2400 watt max.

Da evitare di installarlo su impianti che richiedono una potenza  maggiore, fidandosi della commutazione automatica in caso di sovraccarico. Questa funzione  deve essere considerata come eccezionale e non ripetitiva. Se viene attivata molte volte l'inverter  si guasta.

Non sono adatti per climi umidi e salini

Il modello  KS5000 è adatto a utenze domestiche comprese tra i 5/7 KW e i 10/13 KW giornalieri. Quindi una casa normale senza particolari impianti , come condizionatori , pompe sommerse, o altre di forte potenza

 

Configurazioni tipiche:

Per la versione  da 3000 VA con PWM

 

potenza resa approx  =  5 KW

  • 1 pz KS3000
  • 6 pz pannelli da 250 watt
  • 2 batterie da 12 volt -200 amp AGM o GEL
  • consumo medio diurno  3 - 4 kw
  • consumo medio notturno 2- 2.5 kw

 

Per la versione KS5000 ( O  MKS con caricatore MPPT)

 

  • potenza resa approx = 10 KW
  • 1 pz KS5000
  • 12 pannelli da 250 watt
  • 4 batterie da 12 volt 200 amp AGM o GEL
  • consumo medio diurno 6 – 8 KW
  • consumo medio notturno 3 - 5 KW

La configurazione dei pannelli e delle batterie deve essere valutata assieme al cliente: se consumo più di giorno, occorre aumentare i pannelli con un secondo regolatore di carica

Se consuma più di sera , occorre aumentare la capacità delle  batterie

Se è possibile e accettabile dal cliente, il fatto di potere aumentare le batterie, è solo salutare per la resa dell'impianto, sia come rendimento che come durata delle batterie stesse

 

Serie PSW7 con  trasformatore toroidale

Questi modelli , già presenti sul mercato con diverse estetiche e costruttori, erano poco utilizzabili  a causa dell'alto consumo a vuoto e il rendimento non proprio ottimale. La causa era dovuta al tipo di trasformatore  con lamierini ad E I classici, che non permettevano un buon trasferimento della potenza generata dall' inverter , peraltro costruito con circuitazione elettronica ottimale.

Dopo diverse considerazioni con il costruttore , siamo arrivati alla realizzazione di questa nuova generazione di inverter con trasformatore toroidale che permette una riduzione dei consumi a vuoto di oltre il 70 % e un rendimento aumentato al 94 % 

Queste nuove e ottimali caratteristiche aprono il mercato delle utenze domestiche e residenziali per tutti i modelli della serie. Le potenze di punta sono : il 4000 watt e il 6000 watt.

Questa serie non ha il caricatore solare a bordo, ma può essere installato separatamente senza alcun problema.

In definitiva , questa serie si qualifica per :

  • basso consumo a vuoto
  • alto rendimento
  • potenza di picco 3 volte quella da specifiche
  • alta affidabilità nel tempo
  • costi moderati e in linea con altri modelli

 

Per  impianti domestici:

  • potenza resa approx 10 kw
  • 1 pz PSW7 4000 /48
  • 12 pz pannelli solari da 250 watt
  • 1 pz  caricatore MPPT o PWM da 48 volt 60 amp
  • 4 pz di batterie da 12 v 200 amp AGM o GEL
  • per le potenze in gioco , vale quello che si è scritto per il KS5000

 

Per impianti residenziali, ove il cliente ha condizionatori, pompe sommerse, piscine e altre utenze un po' energivore, vale il modello da 6000 Watt. 

 

Esempio di impianto residenziale

  • Potenza resa 20 KW
  • 1 pz di PSW7 6000/48
  • 24 pz pannelli da 250 watt
  • 2 pz caricatori MPPT o PWM da 48 volt 60 amp cad
  • da 8 a 12 pz di batterie da 12 volt 200 amp AGM o GEL
  • consumo medio diurno 15 - 20 KW
  • consumo medio notturno 6 – 10 KW

 

Gli altri modelli della serie PSW7 sono per applicazioni varie: camper, barche, piccoli impianti per baite, emergenza. Le potenze variano da 1000 a 3000 watt resi

 

Serie Heavy Duty SDP

Questa serie si differenzia da tutte le altre per la caratteristica principale: affidabilità e stabilità di funzionamento in uso continuo.

Le caratteristiche  elettriche sono particolari: una sola fa la differenza= per variazione di tensione di ingresso anche del 40 % , la tensione di uscita rimane costante.

  • Si possono tarare le tensioni di lavoro dal -10% al +50%.
  • Le potenze disponibili sono comprese da 5 KW a 500 KW.
  • Sono costruiti per durare 15 anni.
  • Possono  funzionare con o senza le batterie.

 

Come suggerimento , noi consigliamo di utilizzare questi inverter per tutte le applicazioni ove richiedano una potenza oltre i 6000 Watt.

In particolare consigliamo di utilizzare per impianti trifase da  tra i 12 e i 250 kw.

Evitate di utilizzare i tre inverter collegati in trifase , se possibile,per evitare un sovraffollamento di componenti elettronici in un unico impianto.

Troppi componenti creano solo problemi!

 

In breve , le caratteristiche di questa serie di inverter SDP:

  • Potenze disponibili = da  5 a 250 KW
  • Funzionamento= con o senza batterie di accumulo
  • Tensione di lavoro = da  90 a 600 volt a seconda del modello

 

Esempio impianto residenziale  maggiorato

  • Potenza resa 45 KW
  • Inverter SDP 10 KW
  • caricatore SDC96-100
  • pannelli 36 pz da 250 watt
  • da 8 a 16 batterie  12volt 200 amp
  • consumo medio diurno  15-25 kw
  • consumo medio notturno 10-15 kw

 

 Questa serie può lavorare anche senza accumulo e caricatore. Questa soluzione è interessante per impianti che lavorino di giorno come officine e/o aziende

Sono configurabili con battery priority

Leggi tutto il messaggio
Altre informazioni: hEAVY DUTY, ks, psw7
Pubblicato il da

SUGGERIMENTI PER L'INSTALLAZIONE DI UN IMPIANTO AD ISOLA

Leggi tutto il messaggio: SUGGERIMENTI PER L'INSTALLAZIONE DI UN IMPIANTO AD ISOLA

 

L’aumento della richiesta di questi impianti ha provocato una maggiore offerta di modelli e con specifiche potenze tali da soddisfare praticamente ogni richiesta.

Per questo Vectron ha deciso di aiutarti nella scelta dell'impianto che fa a caso tuo. Ecco una lista di impianti configuarti a seconda della potenza che si necessita.

 

 

 

Le fasce di potenze più comuni sono comprese tra i seguenti gruppi:

  • PICCOLI IMPIANTI per baite dove non sono previsti elettrodomestici quali lavatrici, boiler, condizionatori, ma sono ammessi TV, computer, luci a LED, microonde.  Potenze comprese tra i 1000 e i 3000 W . Si possono utilizzare 2 tipi di Inverter con o senza trasformatore . In questo range di potenza si possono realizzare diverse versioni:

Alimentatore 24 Vec

1) Impianto con 1000 W ( 3000 )

 Uscita, 4 pannelli da 250 W, 1 caricatore da 24V, 50 Amp, 2 batterie da 12V, 200 Amp.   Potenza media disponibile giornalmente 6Kw. Potenza disponibile di sera ( in autonomia ) 2500

 

2) Impianto da 3000W ( 9000 W ),

6 pannelli da 250W, Caricatore solare da 50°, 2/4 Batterie da 12V-200Amp.   Potenza media disponibile giornalmente 7 KW di cui 5000 in assenza di luce. Le caratteristiche di questa versione è la potenza di uscita esuberante, utile quando vi sono intense con alte potenze di gioco.

 

3) Impianto con Inverter  Ibrido da 2400 W che incorpora anche il caricatore da pannelli solari.

 Inverter 2400 W, Pannelli solari 6 da 250 W, 2 / 4 Batterie da 12V-200 Amp

 

  • IMPIANTI ALTA POTENZA

Per potenze oltre i 6 KW effettivi occorre valutare l’opportunità di adottare sistemi trifasi. Impianti monofase arrivano a 10 KW ma non oltre anche se possibile tecnicamente.

Gli Inverter con potenze oltre i 12 KW sono normalmente trifasi. È possibile collegare un Inverter trifase con uno monofase, aggiungendo una scheda elettronica che sincronizza le fasi dei 3 componenti a 120 ° OGNUNA. In questo modo si ottiene un sistema Trifase, con ogni fase da 4 Kw e un totale di 12 KW.

Questo modo di ottenere 12 Kw Trifase presenta un grado di affidabilità minore di un Inverter unico, dato l’alto numero di componenti elettronici coinvolti, essendo più di 3 volte di un Inverter singolo. L’adozione di un Inverter della serie Heavy Duty soddisfa la richiesta di potenze comprese tra i 12 e i 250 KW. Questa serie adotta componenti elettronici attivi e passivi di ottima qualità e affidabilità.

Associato all’inverter, deve essere accostato un regolatore della stessa serie. Tutti questi Inverter lavorano con un alta tensione di ingresso in corrente continua. Questa caratteristica permette un rendimento elevatissimo, al pari dei modelli senza trasformatore. Inoltre il trasformatore di uscita fornisce una potenza di picco tripla di quella normale di uscita. Così, un Inverter di 12 KW è in grado di alimentare motori e altre utenze che possono assorbire 36 KW.

 

  1. Impianto da 12 Kw trifase

       Inverter SDP 12 KW, alimentatore cc 192 Volt, regolatore da 12Kw SDC 12Kw-192V, batterie 25   Kw

  1. Impianto Monofase da 100 W.

Inverter PSW7 1000-24V, Regolatore MPPT 24V-50Amp, Pannelli solari per 1000w ( 4pz), Batterie 2400W.

Sistema per Baita, può alimentare luci, TV, Computer, Piccolo frigo.

  1. ImpIanto monofase da 2400 W

Inverter Ibrido senza trasformatore, mod AKS 3000, Pannelli solari per 1500Watt, Batterie 4800W.

Sistema per Baita e casa stagionale. Può alimentare luci, TV, computer, Piccolo frigo, Forno microonde.

  1. Impianto monofase 3000 W

Inverter PSW7- 3000 24, 2 regolatori MPPT da 24 V – so A, batterie per 7200W.

Sistema per impianto fisso domestico. Può alimentare luci, TV, computer, Piccolo frigo, Forno microonde, lavatrice e lavapiatti.

 

 

Leggi tutto il messaggio
Pubblicato il da

CURIOSITà FOTOVOLTAICHE

Leggi tutto il messaggio: CURIOSITà FOTOVOLTAICHE

 

 

Abbiamo selezionato le 10 domande più frequenti sul mondo fotovoltaico, creando una lista di informazioni che ti saranno di aiuto per toglierti qualche dubbio.

 

 

 

wwwwwwwwwwwwwwwwwwwwwww

 

1) CHE DIFFERENZA C'È TRA UN IMPIANTO SOLARE TERMICO E UN IMPIANTO FOTOVOLTAICO?
La fonte di energia è la stessa: il Sole.
I moduli solari termici prelevano la componente termica (infrarossi) della radiazione solare per riscaldare l'acqua da utilizzare per uso igienico sanitario o per il riscaldamento degli ambienti.
I moduli fotovoltaici trasformano invece la radiazione solare in energia elettrica.

 

2)I MODULI FOTOVOLTAICI INQUINANO?
I moduli fotovoltaici non utilizzano nessun combustibile, non producono rumore, né emissioni di gas nocivi per l'ambiente: l'energia solare è pulita, rinnovabile e non inquinante.

3)QUANTO SPAZIO OCCUPA UN IMPIANTO FOTOVOLTAICO?
L'estensione dell'impianto dipende dai consumi energetici che deve poter soddisfare. Un impianto per una famiglia media occupa circa 20-30 mq sulla superficie del tetto.

4)QUANTA ENERGIA ELETTRICA PRODUCE UN IMPIANTO FOTOVOLTAICO?
L'energia elettrica prodotta da un impianto fotovoltaico dipende da molteplici fattori, quali la potenza installata, la latitudine, l'inclinazione e l'orientamento dei pannelli, gli ombreggiamenti, ecc.
In condizioni standard, un impianto installato nel Nord Italia produce mediamente per 1.150 ore all'anno, al Centro per 1.250 ore e al Sud per 1.400 ore.
A titolo di esempio, un impianto con una potenza di 3kW produrrà:
Al Nord: 3kW x 1.150 ore = 3.
000 kWh/anno
Al Centro: 3kW x 1.250 ore = 3.
500 kWh/anno
Al Sud: 3kW x 1.400 ore = 4.
000 kWh/anno.


5)CHE COS'È L'INVERTER?
È una apparecchiatura elettronica in grado di convertire la corrente continua prodotta dal modulo fotovoltaico in corrente alternata. L'inverter da un lato rende l'energia idonea alle esigenze delle comuni apparecchiature elettriche (lampade, elettrodomestici, computer, ecc.),

6)SE PIOVE SPESSO, L'IMPIANTO CONTINUA A FUNZIONARE?
La luce solare arriva all'impianto fotovoltaico sempre, anche con cielo coperto, nebbia o pioggia, anche se in misura inferiore rispetto alle giornate soleggiate. In tal caso, il fabbisogno energetico dell'utenza eventualmente superiore rispetto alla produzione, potrà essere soddisfatto prelevando energia dalla rete elettrica.

7)L'IMPIANTO FOTOVOLTAICO RESISTE ALLA GRANDINE?
Un test fondamentale che i moduli fotovoltaici devono superare in fase di progettazione per poter essere messi in commercio, è quello della resistenza alla grandine di grandi dimensione (2,5 cm di diametro) e velocità di 80 km/h.

8)È POSSIBILE INSTALLARE UN IMPIANTO FOTOVOLTAICO IN UN CONTESTO INDUSTRIALE?
Si, la natura architettonica prevalente degli edifici industriali (ampie coperture piane non ombreggiate) e l'ingente fabbisogno energetico (illuminazione di grandi volumi, richiesta energetica per lavorazioni specifiche, ecc.) rendono tali strutture ottimali per l'introduzione di questa tecnologia.

 

9)COME FUNZIONA UN PANNELLO FOTOVOLTAICO ?

Alcuni materiali come il silicio possono produrre energia elettrica se irraggiati dalla luce solare. Lo stesso nome "fotovoltaico" esprime in sè tutto il significato della scoperta, "foto" deriva da "luce", "voltaico" deriva da Alessandro Volta, inventore della batteria. Le celle fotovoltaiche collegate tra loro formano un "modulo", un insieme di moduli compone il pannello solare fotovoltaico da installare sui tetti, terreni o terrazzi, ovunque ci sia un irragiamento diretto dei raggi solari. Il modulo fotovoltaico è in grado di trasformare la luce solare direttamente in energia elettrica. Un modulo è costituito da 36 celle poste in serie e consente di produrre una potenza di circa 250 Watt. Ogni singola cella fotovoltaica (FV) può produrre circa 1,5 Watt di potenza a una temperatura standard di 25°C. L'energia prodotta dal modulo prende il nome di potenza di picco (Wp).

 

10)SONO IN GRADO DI MONTARE L'IMPIANTO DA SOLO ?

Se non si hanno abbastanza conoscenze consigliamo di farsi aiutare da un elettricista o da un istallatore di zona. Le tensioni sono pericolose !tricista o da un istallatore di zona. Le tensioni sono pericolose !

Leggi tutto il messaggio
Pubblicato il da

IMPIANTO SOLARE SU MISURA PER LE TUE ESIGENZE - Vectron

Leggi tutto il messaggio: IMPIANTO SOLARE SU MISURA PER LE TUE ESIGENZE - Vectron

 

Vuoi risparmiare il 90 % della spesa elettrica ?

Vuoi staccarti dalla rete elettrica pubblica e diventare autonomo all' 80 % ?

Hai una casa di proprietà dove non c'è la rete luce ?

Vectron energia trova la soluzione migliore per garantirti il maggior risparmio energetico e la maggiore autonomia energetica possibile.

 

 

 

Installando pannelli solari sul tetto, un Inverter e delle batterie speciali, potrai realizzare un impianto solare ad isola fatto su misura per le tue esigenze, ottenendo un risparmio energetico di 2.5 MegaWatt all'anno e diventando autonomo per l'80 % del tuo fabbisogno energetico.

L'impianto varia a seconda delle tue esigenze e di quanto si consuma in casa tua.

Ad esempio, per case in cui vengono consumati 10-13 KW al giorno, con meno di 5.000 € potrai installare un impianto duraturo nel tempo e completo di:

15-sfondo-azzurro

 

 

- 12 pannelli fotovoltaici: 

- Inverter UPS 4000:

- 4 batterie 12V 200AH: 

- Regolatore di carica LG4860: 

 

Totale circa 4.600 € + IVA

 

 

 

 

Sei stato incuriosito da quello che ti abbiamo appena detto e stai pensando di passare al fotovoltaico ?

 

Compila il breve QUESTIONARIO che ci servirà per capire le tue esigenze,

noi troveremo la combinazione migliore per renderti energeticamente indipendente e assicurarti le stesse prestazioni che offre la rete elettrica pubblica.

 

Staff Vectron

 

 

Leggi tutto il messaggio
Pubblicato il da

IMPIANTO SOLARE PER CASA VACANZE

Leggi tutto il messaggio: IMPIANTO SOLARE PER CASA VACANZE

Le vacanze si avvicinano, le bollette sono sempre più care, si consuma sempre più energia ..... scopri come risparmiare oltre 240 KW di corrente elettrica al mese ( 2 MW all'anno !! ) con VECTRON ENERGIA.

 

Se hai una casa o una baita al mare, in montagna o in campagna che utilizzi per le tu vacanze e in cui i fabbisogni energetici sono limitati al frigo, luci led,  tv, pc e occasionalmente forno a microonde, Vectron energia ha la soluzione per farti risparmiare all’incirca 180 KW di corrente elettrica al mese e garantirti le stesse prestazioni che offre la corrente pubblica.

vac

Il fabbisogno di impianti come quello appena descritto è mediamente dai 5 ai 8 kw al giorno e possono essere prodotti da:

un gruppo di 8 pannelli solari da 250 watt, da un inverter di potenza tra i 2 e i 3 KW di picco massimi, da un caricatore solare di 50-60 Ampere e da 4/6 batterie da 12 Volt e 200 Ampere, a seconda se il maggior consumo di corrente sia di giorno ( 4 ) o di sera ( 6 ).

Con questa configurazione, si potrà avere la quasi totale autonomia energetica, salvo che ci siano giorni ricorrenti di mancanza del sole.

 

Vectron energia propone 2 Kit differenti per questo utilizzo:

Kit con Inverter Ibrido

-         8 pannelli da 250 watt, costo approssimativo: da 1200 a 1500 €

-         Inverter ibrido AKS3000 ( 2000-4000 Watt): 470 €

-         4/6 Batterie da 12 volt e 200 ampere: 360 € cadauna

 

Costo totale all’incirca da:  3.260 € + IVA

Sfondo-Bianco

Kit con Inverter UPS:

-         8 pannelli da 250 watt, costo approssimativo: da 1200 a 1500 €

-         Inverter  UPS toroidale PSW7 ad alta efficienza da 3000W: 700 €

-         Caricatore solare MPPT da 50 Ampere:  140 €

-         4/ 6 Batterie da 12 volt e 200 ampere: 360 €  cadauna

 

Costo totale all’incirca da:  3.630 € + IVA

 

Utilizzando L’inverter UPS PSW7 si ha il vantaggio del trasformatore toroidale ad alto rendimento, che ha una potenza d picco di 9 KW,  molto utile in caso di alimentazione di motori ad induzione tipo pompe e simili. Con questo inverter è possibile anche fare andare l’aria condizionata, tenendo conto dei consumi e delle potenze dei pannelli solari.

Sfondo-Bianco_1

Staff Vectron

Leggi tutto il messaggio